May
16th
left
right

News scientifiche 17

Artico: trovati gas serra anche nella stagione fredda

Le emissioni di metano dalle regioni artiche avvengono anche in inverno e primavera: a dimostrarlo uno studio dell’Ibimet-Cnr pubblicato su Pnas. Importanti le conseguenze sui processi climatici.

Immagini

https://filesender.garr.it/filesender/?vid=6ba98676-5a8d-c008-4341-000025ad4a13

Didascalia: siti di misura (Atqasuk, Alaska – immagine di Donatella Zona)

GCRG – SDSU (Global Change Research Group – San Diego State University)

 

La Scheda

Chi: Istituto di biometeorologia del Consiglio nazionale delle ricerche, Department of biology San Diego State University, Department of Animal and Plant Sciences University of Sheffield

Che cosa: studio sull’aumento delle emissioni di gas serra nelle regioni artiche, Cold season emissions dominate the Arctic tundra methane budget,pubblicato su Pnas.

 

Tecnologie solari e sensoristiche più efficienti

Tecnologie solari e sensoristiche più efficienti grazie al connubio tra fisica quantistica e biochimica. Lo studio, condotto DOI: da un’équipe interdisciplinare di ricercatori internazionali, rientra nell’ambito dell’accordo quadro Eni-Cnr e della partnership Eni-Mit siglata nel 2008. I risultati pubblicati su Nature Materials

 

La Scheda

Chi: Istituto nazionale di ottica del Consiglio nazionale delle ricerche (Ino-Cnr), Eni,

Laboratorio europeo di spettroscopie non-lineari (Lens) Università di Firenze, Università di Perugia, Centro di ricerca Quantum Science and Technology in Arcetri (Qstar), Massachussets Institute of Technology (Mit) e Centro ricerche Eni Donegani di Novara.

Che Cosa: ‘Enhanced energy transport in genetically engineered excitonic networks’, Nature Materials, doi:10.1038/nmat4448



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *