Apr
20th
left
right

Gestore di microbi

Un sacco di nuove diete faddy affermano di ottimizzare i batteri intestinali per aumentare l’energia, l’umore e altro ancora.

Ma funzionano?

Cosa sono: Ci sono molti piani per la salute dell’intestino, ma la maggior parte si basa su un’idea: ci sono 100 trilioni di batteri, noti come il tuo microbioma, nel tuo intestino. Dai da mangiare a quelli buoni e aumenteranno la salute generale e l’immunità. Dai da mangiare ai cattivi e… potrebbe accadere il contrario.

La promessa: Questi variano, a seconda della dieta specifica, ma spesso includono: miglioramento della salute dell’apparato digerente (naturalmente), perdita di peso, miglioramento della funzione cerebrale, migliore qualità del sonno, stabilità emotiva e prevenzione delle malattie.

Quindi, praticamente tutto!.

Cosa non puoi ottenere: Molte diete per la salute dell’intestino escludono zuccheri aggiunti, carne lavorata e alcol perché probabilmente alimentano batteri cattivi nel microbioma intestinale.

Altri limitano glutine, latticini e legumi a causa delle loro presunte proprietà infiammatorie.

Cosa puoi mangiare: Tanti cibi integrali quali verdure, frutta, cereali integrali, noci e semi.

Alcune diete consentono proteine ​​animali con moderazione, con particolare attenzione a pollo e pesce. I cibi fermentati (kimchi, crauti, kefir) sono incoraggiati a promuovere i batteri buoni.

Verdura in ogni pasto, come stabilito dalle diete per la salute dell’intestino, può aiutarti a raggiungere i 30 g di fibre prescritti dal SSN al giorno. E mangiare meno cibi ultra-elaborati è sempre una buona idea, per le persone con e senza problemi digestivi.

La ricerca non così consolidata sul microbioma intestinale; è ancora nuova. Gli scienziati non hanno ancora scoperto se esiste un microbioma ottimale per tutti o quanto conta davvero la dieta. Mentre alcuni studi collegano il microbioma ai benefici per la salute fisica e mentale, nulla è conclusivo.

In generale mangiare abbastanza fibre non è mai una cattiva idea. Lo stesso con la limitazione degli alimenti trasformati. Ma molte diete per la salute dell’intestino riducono i gruppi di alimenti senza una buona ragione, afferma la ricercatrice sulla salute dell’intestino Gabrielle Fundaro. “Le persone potrebbero sentirsi meglio perché stanno sostituendo i carboidrati raffinati con fonti più fibrose, ma potrebbero essere bloccate da una dieta restrittiva.” Le migliori diete – quelle che si attaccheranno – sono inclusive, non esclusive.

Ecco un elenco delle fad diet più classiche (sulla cui condanna come tali tutti sono d’accordo), che trovate nel nostro elenco:



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *