May
13th
left
right

News Scientifiche 10

Droni del Cnr in Artico per studiare i cambiamenti climatici

Ricercatori dell’Istituto di studi sui sistemi intelligenti per l’automazione del Consiglio nazionale delle ricerche sono in missione alle Isole Svalbard, in Norvegia, per studiare i cambiamenti climatici, l’inquinamento ambientale e gli ecosistemi polari mediante l’utilizzo di veicoli robotici.

 

Due droni, equipaggiati di foto e videocamere, sensori e campionatori, cattureranno immagini, video e dati ambientali che verranno messi a disposizione dei media interessati

Chi: Istituto di studi sui sistemi intelligenti per l’automazione del Consiglio nazionale delle ricerche (Issia-Cnr), unità operative di Genova e Bari.

Che cosa: studio dello scambio termico tra ghiaccio e mare mediante veicoli robotici per prevedere i cambiamenti climatici

Realizzato il primo screening molecolare delle leucemie plasmacellulari primarie

La ricerca condotta dall’Istituto di tecnologie biomediche del Cnr, dal Policlinico di Milano e dall’Università Statale di Milano ha identificato le alterazioni molecolari di questa rara ma aggressiva forma di neoplasia plasmacellulare. Lo studio è stato pubblicato sulla rivista scientificaOncotarget.

 

Che cosa: primo screening molecolare delle leucemie plasmacellulari primarie. Studio pubblicato su Oncotarget ‘Whole-exome sequencing of primary plasma cell leukemia discloses heterogeneous mutational patterns’, Ingrid Cifola, Marta Lionetti, Eva Pinate, Katia Todoerti, Eleonora Mangano, Alessandro Pietrelli, Sonia Fabris, Laura Mosca, Vittorio Simeon, Maria Teresa Petrucci, Fortunato Morabito, Massimo Offidani, Francesco Di Raimondo, Antonietta Falcone, Tommaso Caravita, Cristina Battaglia, Gianluca De Bellis, Antonio Palumbo, Pellegrino Musto, Antonino Neri.

Chi: Istituto di tecnologie biomediche del Consiglio nazionale delle ricerche (Itb-Cnr) di Milano, Policlinico di Milano e Università Statale di Milano

Energia solare…e pulita

Ricercatori dell’Istituto Spin-Cnr, in collaborazione con l’Università di Vienna e la North Carolina State University (Usa), hanno studiato una ‘perovskite’ ibrida con interessanti proprietà fotovoltaiche e totalmente ecologica. La ricerca inoltre potrebbe avere come ricaduta lo sviluppo di dispositivi spin-opto-elettronici più potenti e multifunzionali. I risultati sono pubblicati su Nature Communications.

Chi: Istituto superconduttori, materiali innovativi e dispositivi (Spin-Cnr) dell’Aquila

Che cosa: Studio sulle perovskiti ecologiche ‘Tunable ferroelectric polarization and its interplay with spin-orbit coupling in tin iodide perovskites’, A. Stroppa, D. Di Sante, P. Barone, M. Bokdam, G. Kresse, C. Franchini, M.-H. Whangbo, S. Picozzi, Nature Communications, 5, 5900 (2014); doi:10.1038/ncomms6900.



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *