May
08th
left
right

Occhio alle etichette!!!

Recenemente è stato indagato un capo della protezione civile perché lo scorso inverno in previsione delle nevicate fece spargere sale “tossico” sulle strade. Questa è la notizia! Ma l’assertività dei media ogni tanto può dare adito ad un’interpretazione non del tutto veritiera…

Infatti molti prodotti anche di uso casalingo sono etichettati per legge come “tossici” e non solo, ma anche “nocivi” o anche solo “irritanti”. La vera pericolosità, però, dipende dall’uso che se ne fa.

Nella fattispecie del sale antiscivolo, in caso di nevicate, si tratta di sale con cloruro di calcio diidrato in percentuale fortemente “irritante” e, quindi, non “tossico”. Tuttavia, tossico od irritante, le modalità d’uso sono stampate in grande evidenza sulla confezione. Per questo motivo è molto importante osservare l’etichette del prodotto che compriamo sia perché ci informano sul suo contenuto sia perché ci istruiscono sulle modalità di utilizzazione.

In particolare ci sono poi segnali specifici molto evidenti che ci segnalano il tipo ed il grado di pericolo con cui abbiamo a che fare nel momento che utilizziamo certe sostanze. Si tratta dei segnali di sostanza tossica, sostanza irritante e di sostanza nociva.

Per “tossiche” si intendono le sostanze o le preparazioni che, per inalazione, ingestione o penetrazione nella pelle, possono implicare rischi gravi, acuti o cronici, e anche la morte (per esempio il metanolo o il monossido di carbonio).

Per “irritanti” si ritengono le sostanze o preparazioni che, per inalazione, ingestione o penetrazione nella pelle, possono implicare rischi gravi, acuti o cronici, e anche la morte. E a questa categoria appartiene il cloruro di calcio di cui sopra, ma anche, per esempio, il carbonato di sodio.

Per “nociva” invece si intende una sostanza o una preparazione che, per inalazione, ingestione o penetrazione nella pelle, possono implicare rischi gravi, acuti o cronici, e anche la morte. (per esempio il diclorometano).

Perciò attenzione: per tutte queste tipologie di pericolosità sulle etichette dei prodotti sono indicate tutte le precauzioni che è necessario adottare per il loro utilizzo.



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *