Jul
28th
left
right

La Musica della Natura

Il 3 maggio 2012 si è tenuto il secondo appuntamento del Festival S’Barocco 2012: “La Musica della Natura”. L’evento ha avuto luogo nella prestigiosa sede dell Conservatorio di Musica “Santa Cecilia” in Via dei Greci, 18 – Roma (Via del Corso/Piazza di Spagna). Il concerto è stato eseguito dall’orchestra Archi di Roma insieme con il primo violino dell’Accademia Nazionale di Santa Cecila, il Mto. Carlo Maria Parazzoli. Il programma comprendeva la Suite n.3 di O.Respighi e le celebri Quattro Stagioni di A.Vivaldi.

“Archi di Roma” è composta dalle più talentuose promesse della musica romana. Primo violino e pricipale fondatore del gruppo è Federico Mosè Benigni. Il gruppo Archi di Roma è un orchestra senza direttore: la relazione senza gerarchie che intercorre tra i musicisti dell’orchestra permettte la realizzazione di una profonda armonia nella loro produzione musicale. Il gruppo persegue l’obiettivo di riportare i fasti del periodo barocco che fecero di Roma la principale capitale della musica del tempo, assieme a Venezia. Fondamentale a tal fine, la ricerca di una perfezione tecnica e stilistica perseguita nella caratteristica vitalità ed energia della giovinezza.

Obiettivo dell’ensemble Archi di Roma non è solo quello di stimolare un risveglio sociale e culturale, ma anche provvedere ad una realizzazione professionale dei giovani membri che ne fanno parte: l’orchestra, non una semplice formazione giovanile, agisce come ponte tra gli studi accademici e la musica professionistica.

Proprio per questo, insieme al Conservatorio Santa Cecilia, i vari sponsor tra cui quello di ROMA Capitale, hanno progettato una serie di concerti in maniera da coinvolgere il maggior numero di persone e trasferire quel messaggio universale che solo la musica è in grado di dare attraversando qualsiasi tipo di barriera culturale e non.

Il prossimo evento di S’Barocco si intitola “Concerti Ritrovati” e si terrà al Museo di San Giovanni de’ Fiorentini a Roma, il 24 Maggio 2012, al violino, il maestro Marco Serino, invece il programma prevede:

  • Antonio Vivaldi, Sinfonia in do maggiore per archi e b.c. RV 112;
  • Johann Sebastian Bach, Concerto ricostruito per violino, archi e b.c. (prima esecuzione mondiale);
  • Antonio Vivaldi, Grosso Mogul in re maggiore RV 208 per violino, archi e b.c. ;
  • J.S. Bach, Concerto ricostruito per violino, archi e b.c. (prima esecuzione mondiale);
  • G. Tartini, Il trillo del diavolo per violino, archi e b.c. (Rev. M. Serino).

Ulteriori informazioni si veda il sito www.archidiroma.it.



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *