May
11th
left
right

Itinerari dello spirito tra faggi ed abeti del Casentino

Il 12 maggio u.s. si è tenuto presso l’aula Magna della Facoltà di teologia Valdese a piazza Cavour in Roma nel complesso della bella Chiesa, di stile goticheggiante, la presentazione dell’ultimo libro di Francesco Pasetto, parroco settantenne della chiesa dei ss. Vito e Modesto a Lonnano, Pratovecchio (Ar) e teologo salesiano, Edizioni Arti Grafiche Cianferoni (eds.).“Itinerari dello spirito”.

Questo è il titolo dell’ultima fatica letteraria del nostro autore che tratta alcuni temi di grande importanza per la nostra vita come il rapporto con i beni comuni e, più precisamente, della monetizzazione dell’acqua e della terra e della conseguente perdita di libertà dell’uomo.

Con Marcelo Barros, l’autore attribuisce al termine “spiritualità” il senso di capacità di “discernere lo spirito presente in tutto quello che esiste”, persino in ciò che sembra il suo opposto. I percorsi descritti in questo libro hanno come sfondo ideale e fisico il Casentino, in particolare la Vallesanta su cui domina il profilo inconfondibile della Verna. Al tempo di San Francesco d’Assisi la Chiesa viveva dei momenti molto difficili della sua storia, in questi sentieri il santo trovò la forza e la concentrazione per affrontare tante battaglie che lo hanno portato ad essere proclamato il santo patrono d’Italia insieme a Santa Caterina da Siena.

Per noi che abbiamo il privilegio di avere come maestri i faggi e gli abeti della foresta di Camaldoli niente aiuta a superare le nevrosi del nostro tempo quanto il loro insegnamento, che, per chi ama le passeggiate nei boschi, potrà apprezzare anche nelle pagine e nelle foto del volume. Il libro ci aiuta in quest’ottica, ad essere più consapevoli delle risorse della nostra casa/terra ed a crescere sempre di più nello sviluppo dell’etica della responsabilità.

 

 



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *