May
08th
left
right

Intervista a David Livingstone

 

David Livingstone (Blantyre, 19 marzo 1813 – Lago Bangweulu, 1º maggio 1873) è stato un missionario ed esploratore britannico dell’era vittoriana. Nacque nel villaggio di Blantyre, nella regione scozzese del Lanarkshire del sud.

2la: Chi è Livingstone? Un missionario o un Esploratore?

Livingstone: Sono entrato nella Società Missionaria di Londra dopo la Laurea a Glasgow in Medicina e Teologia. Sono diventato esploratore perché avevo innato lo spirito missionario

2la: Scusi ma come ha conciliato il ruolo di Pastore Protestante con il grado di Console assegnatole dalla Gran Bretagna?

Livingstone: Infatti la Società Missionaria di Londra disapprovava il mio abbandono dai compiti strettamente religiosi e mi ha espulso

2la: Perché l’Africa non poteva scegliere altro da esplorare?

Livingstone: Il commercio disumano dei paesi in schiavitù mi aveva scosso sin da bambino. In quei posti ho fondato molte missioni, ho parlato di Dio, ho fatto conoscere alcuni aspetti della nostra civiltà rispettando la cultura locale. Ho dato e ricevuto amicizia

2la: Senza la quale non avrebbe organizzato nulla…..

Livingstone: Si; senza l’amicizia di Owell non avrei mai potuto organizzare le mie spedizioni. Con l’amore, l’amicizia è il sentimento più nobile.

2la: Perché hai continuato da solo le tue operazioni fino a distruggerti? Ne valeva la pena?

Livingstone: Speravo di trovare le sorgenti del Nilo ma mi sono spinto troppo ad ovest. Nel 1867 ho raggiunto il Lago Tanganica, poi ho scoperto il lago Bangweulu. Ero malato e stremato dalle fatiche. Sono morto per una occlusione intestinale dopo mesi di dissenteria ma ne è valsa la pena.

2la: E della famosa frase Dr. Livingstone, I suppose?

Livingstone: La morale vittoriana, anche in assenza di europei per centinaia di chilometri, imponeva questa formalità; e comunque la vera frase fù Dr. Livingstone, I presume

2la: Ogni grande esplorate ha un motto.  Quale è il suo?

Livingstone: Il mio dovere è compiere la mia missione, cioè aprire l’Africa tenebrosa alla civiltà, per far scomparire la vergogna dello schiavismo e diffondere nel  Continente Nero il Vangelo di Cristo.



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *