May
09th
left
right

Dolomiti – Il monte Averau

E’ ufficiale: dal 26 giugno del 2009, con voto unanime da parte dei 21 componenti del “World Heritage Committee” riuniti a Siviglia, le Dolomiti sono ufficialmente inserite nella lista del Patrimonio Universale dell’Umanità Unesco.

 

Il monte Averau è una montagna di queste Dolomiti. Si trova in provincia di Belluno, 3 km a sud-est del passo Falzarego e 2 km a nord del passo Giau, e svetta con i suoi 2647 metri sul livello del mare (s.l.m).

 

Dalla cima lo sguardo si spinge per un magnifico giro d’orizzonte verso le altre vette (il Pelmo 3168 m s.l.m., il Civetta 3218 m s.l.m., l’Antelao 3264 m s.l.m., il Sorapiss 3205 m s.l.m. e la Tofana di Rozes 3225 m s.l.m.).

Di tutte queste montagne, ad oggi, ho scalato, più volte, proprio l’Averau durante le mie consuete vacanze estive nelle ultime due settimane di luglio.

E’ un’esperienza che consiglio a tutti! Infatti, con un minimo di attrezzatura (imbraco, casco, guanti per ferrata), oltre ovviamente il normale vestiario da trekking (maglietta tecnica a pelle, felpa, k-way e scarponi) si può fare, in estate, una bella passeggiata.

La ferrata[1] che si trova lungo il percorso che va dal rifugio Averau (2413 m s.l.m.) alla vetta è breve (45 minuti per i meno esperti) e di grande soddisfazione.

Per chi sceglierà le Dolomiti come meta turistica, nei pressi di Cortina, è un’esperienza da non perdere!

Buone vacanze!

 

 

 

 


[1] Una “via ferrata” è un percorso di accesso alla vetta o a qualsiasi altra meta alpinistica già tracciato e attrezzato di cavi, catene, staffe, ed altri ancoraggi fissi (es. scalette o passerelle in legno; funi di corda) che ne facilitano le difficoltà alpinistiche.



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *