Oct
23rd
left
right

L’INGV (Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia) ha pubblicato la nuova carta della sismicità in Italia

La carta riporta la localizzazione degli oltre 50.000 terremoti (con magnitudo > 1.6 scala Richter) avvenuti sul nostro territorio nazionale dal 2000 al 2012.
In particolare, nel periodo in esame si sono verificati in Italia 30 terremoti con magnitudo maggiore o uguale a 5.0. I più forti si sono verificati in Abruzzo nel 2009 e in Emilia Romagna nel 2012.

La carta dell’ INGV mostra che i terremoti avvengono principalmente nella parte superiore della crosta, a profondità minori di 15 km.
In Appennino settentrionale e nel Tirreno Meridionale, invece, si osservano terremoti anche a grandi profondità, fino a 600 km, che evidenziano importanti processi geodinamici in atto come quello della subduzione di litosfera ionica al di sotto della Calabria.

Completano la mappa due inserti tematici:

 

  • la mappa della distribuzione dei forti terremoti che sono avvenuti dall’anno 1000
  • la mappa con la velocità con cui si muove l’Italia rispetto all’Europa stabile


© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *