Oct
26th
left
right

Sondaggi 2LA del 2010

Pubblichiamo l’ultima analisi dei sondaggi che www.2la.it ha sottoposto all’attenzione degli internauti. A parte il primo quello sulla legislazione italiana, nel quale evidenziamo a sfondo giallo la risposta esatta, gli altri due sondaggi li lasciamo senza dare una nostra valutazione, perché, come si può facilmente notare dalle percentuali delle risposte,  i vari aspetti hanno un significato talmente aleatorio e soggetto a valutazioni che non si possono definire nello stretto ambito di una frase stilizzata.

Abbiamo comunque voluto lanciare anche questi sondaggi per permettere ai lettori di confrontarsi con varie e non esaustive sfaccettature dello specifico problema.

Legislazione italiana

%

Una Legge (L.)della Repubblica Italiana è una norma votata dal parlamento

22,7

La Costituzione della Repubblica Italiana non è una norma, ma è un insieme di principi a cui attenersi, ma derogabili con altre norme secondo necessità contingenti

20,5

Il Decreto Legge (D.L.) è la norma della Repubblica Italiana superiore a qualsiasi altra norma

20,5

La Corte Costituzionale risponde anche dei contenuti riguardo i regolamenti di attuazione delle Leggi

20,5

Il Decreto Legislativo (D.Lgs.) è una norma della Repubblica Italiana che vale solo per la regione in cui è stato approvato

15,9

 

Energia Nucleare

%

Dopo il disastro di Cernobil (1986) ed il referendum che ha bloccato la ricerca e la produzione di energia nucleare in Italia, si parla di reintrodurla. Il problema è a livello globale, non possiamo dire non al nucleare e poi compriamo energia nucleare dalla Francia, ma in realtà il rischio di una catastrofe è lo stesso che avere una centrale nucleare in Italia

31.1

Non si può pensare ad un futuro per i nostri figli se non si adotta una politica energetica sostenibile, che preveda un contenimento dei consumi (sobrietà) ed una condivisione delle risorse mondiali (solidarietà).

24.6

No. il referendum ha esplicitamente espresso la volontà del popolo italiano. Mai più il nucleare

18

E’ necessario che in Italia si produca energia nucleare

13.1

Si al nucleare massimo 4 Centrali di nuova generazione. Impulso alle fonti alternative

13.1

 

La scuola ed i suoi problemi

%

La scuola va bene cosi come e’

33.3

Si prevede un taglio del personale scolastico delle “superiori” nell’ordine delle diverse migliaia. Si tratta di quel terzo di “non docenti” (personale ata) che “salterà” già da questo 2010 (circa un terzo di 15mila) al quale si aggiungono più di 10mila docenti. Sono d’accordo su tale decisione……

31.3

Bisogna aiutare lo sviluppo della scuola privata

22.9

E’ necessario che in Italia si produca energia nucleare

13.1



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *