May
16th
left
right

L’uomo rimane sempre il signore della natura, su cui può intervenire talvolta in bene e talvolta in danno.

E’ bene tornare a fare semplici pensieri. E’ bene per l’uomo non cercare attenuanti. L’ uomo domina su tutti gli esseri che vivono sulla terra: egli modifica profondamente la natura vivente, alterando in senso qualitativo e quantitativo la distribuzione geografica dei vegetali e degli animali. L’ uomo grazie alla sua intelligenza è riuscito a sopraffare gli animali e a nulla sono valsi i loro mezzi di difesa, di offesa, corazze, artigli e zanne, veleni, per quanto potessero essere efficaci o temibili. L’ uomo ha addirittura modificato animali e vegetali per esaltare alcune caratteristiche che lo interessavano particolarmente; gli esempi in questo campo sono innumerevoli, basti citare la differenza che separa un cane, un maiale od una pecora. L’ uomo sfrutta gli animali per la carne, la pelle, le uova… altrimenti gli animali possono essere asserviti all’uomo per il lavoro che possono compiere o più semplicemente, per lo svago, come succede per i cani da caccia. L’ uomo ha imparato a trarre profitto da ogni parte delle piante, ricavandone prodotti alimentari, fibre tessili, prodotti chimici, oli e grassi, profumi, materiali da costruzione e combustibili. Purtroppo però l’ uomo uccide anche senza necessità: il risultato di ciò è che molte specie animali  (bisonte, stambecco, struzzo..) e vegetali (orchidee, stelle alpine, ecc…) o sono stati estinti o sono in via d’ estinzione. Anche attualmente l’ uomo in modo dissennato opera delle uccisioni indiscriminate: ad esempio, è questo il caso della pesca condotta con le reti a strascico o peggio ancora, con sistemi veramente delittuosi usando esplosivi o sostanze velenose. L’ azione dell’uomo , inoltre, sugli altri esseri viventi si esplica anche in modo indiretto: l’ uomo con lo straordinario impulso dato allo sviluppo industriale, ha spesso inquinato l’ aria e i corsi d’ acqua. È veramente auspicabile che l’ uomo riesca a controllare in ogni circostanza le potentissime armi che egli stesso ha creato, affinché il progresso significhi sempre e soltanto un miglioramento delle condizioni di vita umana.

Basta trovare giustificazioni!



© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *