Nov
20th
left
right

John Fisher

John Fischer


 

  •  Ammiraglio inglese
  • Nato a Rambola (Ceylon) nel 1841
  •  Morto a Londra nel 1920

Le singolarità

  •  Se si irritava, esplodeva in fluenti discorsi coloriti da esempi presi dalla Bibbia
  •  Sapeva di aver avuto delle valide esperienze (aveva cominciato a combattere appena quattordicenne in Crimea) in pace e in guerra e per questo volle scrivere il suo libo di “Memorie”.
  •  Se non riusciva a convincere qualcuno, si chiudeva in un ermetico silenzio.
  •  Amava veramente le sue navi; diceva che la “Queen Elizabeth” era “la pupilla dei suoi occhi”.

 

Hanno detto di lui:

  •  Diresse la flotta inglese nel primo periodo della Grande Guerra (P. Fedele, scrittore).
  •  Il bravo e intelligentissimo amm. Fisher aveva, prima del 1914, pubblicato un “Memoriale” nel quale aveva giustamente previsto che la Germania intendeva servirsi dei sottomarini per affondare le navi mercantili. Ne ebbe molte, di intuizioni del genere! (dalla rivista Historia).
  •  La velocità era il suo idolo. Per lui, la velocità era un’arma. Voleva unità velocissime e potenti (A. Fraccaroli, scrittore).
  •  Era avverso all’impiego di navi di battaglia per i bombardamenti terrestri (J. Shinwell, storico).
  •  Aveva un modo di pensare audace, quasi sfacciato. Audacissime e rapide le sue decisioni. Fu una delle più grandi figure del suo tempo, una forte personalità, tutt’altro che diplomatica (dalla Enciclopedia Britannica).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *