Aug
01st
left
right

Ecchimosi

Dal greco ek=fuori + ximos=sugo, umore, dal verbo xio=versare. Quindi versare fuori sangue. Sostantivo femminile invariabile. In inglese: ecchymosis, bruise. L’ecchimosi, comunemente chiamato livido, è un tipo di contusione causata, quasi sempre da impatto. I capillari sottocutanei sono danneggiati, permettendo al sangue di diffondersi nei tessuti adiacenti. Questo termine indica un versamento sanguigno nello spessore dei tessuti, causato generalmente da un trauma. Se sono presenti delle malattie emorragiche, le ecchimosi possono comparire spontaneamente, o in seguito a traumi molto lievi. Infatti, nel corso di alcune malattie, come lo scorbuto, la porpora o l’eritema nodoso, i vasi sanguigni diventano meno resistenti oppure, in altre, come l’emofilia, insorgono dei problemi per quanto riguarda la coagulazione del sangue.

« Back to Glossary Index

© 2la.it - Riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *