Apr
19th
left
right

News scientifiche – su Alzheimer e Stato vetroso della luce

Con la PET diagnosi più precoce di Alzheimer

Grazie ai passi avanti compiuti nelle analisi effettuate tramite questa metodica (PET[1]) da un gruppo di ricerca del quale fanno parte anche ricercatori dell’ISTC[2] e dell’IBFM[3] del CNR, diventa più chiara e precisa l’identificazione dei soggetti con deficit cognitivo che evolverà nella malattia (Alzheimer). Tramite un software l’encefalo viene suddiviso in sezioni e ‘regioni’ di cui si analizza con tecniche statistiche avanzate il segnale metabolico.

Lo studio è pubblicato sull’European Journal of Nuclear Medicine Molecular Imaging

http://www.ibfm.cnr.it/

http://www.istc.cnr.it/

 

Osservato lo stato vetroso della luce

Un gruppo di ricerca di Sapienza, ISC[4]-CNR e Università di Gerusalemme ha osservato una nuova fase per la propagazione luminosa caratterizzata da proprietà tipiche dello stato vetroso.

La ricerca pubblicata su Nature Communications.

La luce è composta da fotoni, particelle elementari che generalmente non interagiscono tra loro tanto intensamente da dare luogo a fasi collettive quali quella liquida o solida, come avviene invece per la materia. Nella fisica moderna la comprensione delle fasi collettive è di particolare rilevanza nei cosiddetti sistemi disordinati o complessi, quelli cioè che presentano molteplici modalità d’interazione.  Uno dei concetti più paradigmatici e affascinanti della complessità è quello secondo il quale più copie identiche di un sistema disordinato possono mostrare comportamenti completamente differenti tra loro: teorizzato da Giorgio Parisi, tale fenomeno è noto come rottura di simmetria delle repliche e definito come fase vetrosa di un sistema disordinato, poiché caratterizzato da proprietà tipiche dello stato vetroso.

https://www.cnr.it/it/istituto/109/istituto-dei-sistemi-complessi-isc

https://www.nature.com/articles/s41467-017-01612-2

 

[1] Tomografia a Emissione di Positroni

[2] Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione

[3] Istituto di Bioimmagini e Fisiologia Molecolare

[4] Istituto dei sistemi complessi

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *