Nov
19th
left
right

Il 21 giugno un workshop a Roma sul Progetto Heat Shield

Il CNR[1], insieme all’Università di Firenze, ha organizzato il workshop “Progetto Heat Shield: sistema di allerta caldo per i lavoratori del settore agricolo e altri ambiti occupazionali[2]” e si svolgerà giovedì 21 giugno a Roma, presso la sede dell’Inail (P.le Giulio Pastore, 6) dalle 9 alle 13,30.

Durante l’evento sarà presentato un prototipo di allerta caldo per il settore occupazionale, in grado di fornire una previsione personalizzata del livello di stress da caldo, definita sulla base delle caratteristiche fisiche del lavoratore, del vestiario indossato, delle mansioni e dell’eventuale esposizione al sole.

Il sistema fornisce anche:

a) i suggerimenti, nel breve periodo (fino a 5 giorni), su quanto bere e riposare durante l’ora più critica della giornata e

b) le previsioni del livello di rischio da caldo nel lungo periodo (fino a 45 giorni) particolarmente utili per migliorare la pianificazione e l’organizzazione delle attività lavorative.

La piattaforma è operativa su tutta Europa ed è disponibile all’indirizzo: http://heatshield.zonalab.it/

Durante l’incontro sarà, inoltre, condivisa la prima bozza delle Linee Guida comportamentali per i lavoratori e i luoghi di lavoro da adottare in caso di criticità da caldo.

Programma

9:00-10:00 Registrazione dei partecipanti e somministrazione del questionario “Percezione del rischio caldo in ambito lavorativo”.

10:00-10:15 Introduzione ed apertura dei lavori S. Orlandini – UNIFI / S. Iavicoli – INAIL.

              Progetto HeatShield

10:15-10:30 Il progetto “Heat-Shield”: Effetti del caldo sulla salute e produttività dei lavoratori N. Morris – CETRI.

10:30-10:45 Piattaforma previsionale del rischio da caldo fino ad un mese dedicata al settore occupazionale M. Morabito – IBIMET-CNR.

10:45-11:00 Casi studio per la valutazione degli effetti del caldo sui lavoratori e la calibrazione del sistema previsionale A. Messeri – CIBIC-UNIFI.

11:00-11:15 Pausa e ritiro del questionario “Percezione del rischio caldo in ambito lavorativo”.

             Stakeholders

11:15-11:30 La ricerca epidemiologica per la prevenzione dei rischi connessi al caldo in ambito lavorativo A.Marinaccio, M Bonafede – INAIL.

11:30-11:45 Esperienza di valutazione dello stress termico dei lavoratori agricoli nelle serre V. Molinaro, S. Del Ferraro – INAIL.

11:45-12:00 Condizioni climatiche e salute nei siti industriali contaminati: prospettive di ricerca P. Comba – ISS.

12:00-12:30 Interventi di stakeholders del settore agricolo e delle costruzioni CIA, LegaCoop Agroalimentare, FORMEDIL, CGIL.

12:30-13:00 Fase interattiva con somministrazione di un questionario di valutazione A. Baldasseroni, M. Levi – CeRIMP.

13:00-13:30 Discussione e conclusione dei lavori S. Orlandini – UNIFI / S. Iavicoli – INAIL.

Segreteria organizzativa: Alessandro Messeri Tel +39 055/3288257 – 055/5226041 Email: alessandro.messeri@unifi.it

Per informazioni: Marco Morabito, Cnr-Ibimet, m.morabito@IBIMET.CNR.IT, cell. 348.0937319

[1] Istituto di biometeorologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibimet)

[2] Nell’ambito del progetto europeo quinquennale Heat-Shield

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *