Dec
14th
left
right

The 50 Best Inventions of 2009

From a rocket of the future to a $10 million lightbulb, here are TIME’s picks for the best new gadgets and breakthrough ideas of the year.

ll Time, il famoso settimanale americano, ha svelato pochi giorni fa la classifica delle 50 migliori invenzioni dell’anno.

Fra i primi posti dell’annuale classifica stilata da Time sulle 50 migliori invenzioni del 2009 vi sono il razzo Ares per la NASA  inventato per sostituire lo Shuttle ed portare l’uomo su Marte, la lampadina a LED di Philips alternativa a quella a incandescenza che promette lunga durata (a parità di luce, solo 10 watt per 25.000 ore);

 

EnergyHub Dashboard, termostato intelligente che comunica senza fili con gli elettrodomestici, e poi il Teleportation messo a punto dagli scienziati dell’Università del Maryland Joint Quantum Institute per trasferire dati da un atomo a un altro che si trova a un metro di distanza. Non manca il Telescopio per Stelle Invisibili (quelle che si trovano nell’atmosfera a temperature così basse da impedire alla luce di passare) di Herschel Space Observatory lanciato dall’Agenzia Spaziale Europea per scandagliare i cieli con spettri a infrarossi; l’occhio elettrico sviluppato dai ricercatori dell’MIT che potrebbe aiutare i ciechi a recuperare parzialmente la vista; e poi la Yke Bike, bicicletta elettrica pieghevole inventata in Nuova Zelanda e il ginocchio artificiale JaipurKnee messo a punto da un team di studenti di ingegneria dell’Università di Stanford in collaborazione con Jaipur Foot Group che ha la particolarità di costare molto poco (solo 20 dollari) e soprattutto di riuscire a riprodurre il movimento naturale. Già testato in India su 300 persone è composto di 5 pezzi in materiale plastico, 4 fra dadi e bulloni ed è realizzabile in poche ore di lavoro.

 

Fra gli oggetti inventati in Italia e da italiani sono da segnalare le ossa di legno dell’Istituto di Scienza e Tecnologia dei Materiali Ceramici di Faenza: schegge di quercia rossa per creare un surrogato artificiale delle ossa danneggiate riducendo il tempo di saldatura rispetto agli impianti di titanio o ceramica; Arena si piazza al 42 posto con il suo POWERSKIN X-GLIDE, un vero e proprio costume hi-tech. L’innovazione che ha permesso a questo costume di piazzarsi nei primi 50, sta nel uso di due tessuti molto particolari: il primo capace di ridurre l’attrito in acqua e di conseguenza di migliorare la performance; mentre il secondo mantiene stabile la temperatura corporea. Infatti questo costume è stato usato dal campione tedesco Paul Biedermann, vincitore di due medaglie d’oro per il 200m e 400m stile libero, in occasione dei Campionati Mondiali di Nuoto di Roma del 2009, e anche la ricerca dell’università di Princeton sul calcolo delle emissioni individuali di CO2 al cui progetto ha partecipato il ricercatore italiano del Cmcc (Centro euro mediterraneo per i cambiamenti climatici) Massimo Tavoni.
Tra le cinque peggiori invenzioni del 2009 sono segnalati un reggiseno che si trasforma in maschera antigas e un software giapponese che scansiona il sorriso dei dipendenti per massimizzare l’espressione di allegria.

TIME senior writer Lev Grossman discusses some of the top choices for 2009 Best Inventions of the Year.

 

{denvideo http://www.youtube.com/watch?v=k7uvcBvWqrE WIDTH 200 HEIGHT 200}

{jcomments on}

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *