Nov
20th
left
right

Giubileo Universitario

Si sta per concludere il Giubileo delle Università e dei Centri di Ricerca e della Istituzioni dell’Alta Formazione artistica, Musicale e Coreutica (07 settembre 2016 – 11 settembre 2016). Tema di riferimento per tutti gli incontri è: Conoscenza e Misericordia.

Presso l’Università Lateranense in Roma, sono stati coinvolte 61 Nazioni e oltre 1000 docenti. L’8 settembre si sono tenuti 80 simposi scientifici e nella mattina di venerdì 9 settembre c’è stato l’incontro con le realtà scientifiche dei movimenti, delle associazioni e delle comunità cattoliche.

Il coordinatore S. Ecc. Mons. Vincenzo Zani  della Congregazione per l’Educazione Cattolica ha declinato le 3 direttive su cui sono stati orientati i lavori di preparazione:

  1. Ecclesiale e spirituale
  2. Professionale
  3. Culturale e sociale

Il primo punto ha richiamato i numeri 22 e 23 dell’Enciclica di Papa Francesco “Evangelium Gaudium”. Riportiamo qui di seguito i due passaggi, nel n. 22 c’è scritto “La Parola ha in sé una potenzialità che non possiamo prevedere. Il Vangelo parla di un seme che, una volta seminato, cresce da sé anche quando l’agricoltore dorme (cfr. Mc 4,26-29). La Chiesa deve accettare questa libertà inafferrabile della Parola, che è efficace a suo modo, e in forme molto diverse, tali da sfuggire spesso le nostre previsioni e rompere i nostri schemi. Mentre il n. 23 recita: L’intimità della Chiesa con Gesù è un’intimità itinerante, e la comunione «si configura essenzialmente come comunione missionaria».

Mons. Zani ha ritenuto importante citare questi due frasi per evidenziare come l’impegno nella ricerca ha comunque orizzonti imprevedibili e che, in ogni caso, il potenziale dinamico e creativo di questo impegno deve finalizzarsi nella missione.

Nel secondo punto, quello professionale, si è fatto riferimento alla Magna Carta universitaria del 1988, ricordando che negli studi universitari è necessario uno spirito di libertà, spirito svincolato dalla politica e dall’economia ed improntato al servizio della Chiesa inserita nello sviluppo dell’umanità (vedi n. 32 e 33 di Ex Corde Ecclesiae sulle Universita’ Cattoliche che San Giovanni Paolo II pronunciò nel 1990).

Infine l’ultimo punto ha come focus la nuova evangelizzazione, annuncio intelligente e vitale, improntato sulla cultura dell’incontro. In rifermento a questo obiettivo già nel 2013 Papa Francesco esortava: “Cari giovani, non guardate il mondo stando in balcone, ma vivete le sfide del mondo contemporaneo”.

 

Impegnarsi nella cultura è sostanzialmente percorrere un cammino stando con un piede sulla cornice della sicurezza e l’altro verso la sfida e l’innovazione, trovando il giusto equilibrio tra sicurezza e sfida, cioè impegnarsi nella cultura è un servizio dinamico.

In questo percorso educativo rimane comunque importante salvaguardare l’unità della persona e soprattutto saper traguardare le periferie esistenziali, dove c’è l’uomo ferito dentro.

Accenniamo infine ai prossimi appuntamenti che il calendario di questo Giubileo del mondo universitario prevede:

Il pomeriggio del 9 settembre ci sarà la presentazione della Carta di Roma 2016 ed a seguire il passaggio della Porta Santa nella Basilica Papale di San Giovanni in Laterano.

Mentre il 10 settembre alle ore 10,00 l’udienza con Papa Francesco a San Pietro in Vaticano.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *