Aug
21st
left
right

Globalizzazione, la moda

In piazza sempre più gente per una causa generica, che fa sentire buoni coloro che la difendono, salviamo il pianeta Terra!

I più non sanno, ad esempio, quante cose sarebbero precluse se diminuiamo il consumo di energia per eliminare effetti inquinanti

Ogni volta che andiamo in una catena di negozi di abbigliamento o di mobili, contribuiamo a far chiudere laboratori piccoli negozi, tappezzieri. Prevale il tutto e subito della facilità ed economicità dell’acquisto; continuiamo a frequentare i centri commerciali che uccidono il piccolo commercio e svuotano i centri abitati. Chi non compra sul WEB? Costa meno e ricevi comodamente a casa, poi cambi idea e vengono a riprendersi il prodotto.

Chi non compra su Internet un libro? Ciò farà morire le librerie ovvero le stesse devono cambiar pelle per resistere, anche se Nord Europa sembrano, le grandi libreria, cedere poco il passo.

Siamo quindi noi che uccidiamo i negozi ed il mondo abitato, facciamo perder posti di lavoro! Non è corretto incolpare la Globalizzazione perché è astratta e non vede e soprattutto non pensa!

Resistere alla globalizzazione richiede sacrifici. Le manifestazioni non bastano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *