Nov
15th
left
right

Il Comune

Il Comune è la più piccola, ma la principale forma associativa autonoma sotto cui si raggruppano e si organizzano politicamente e socialmente i cittadini ed è la più importante circoscrizione amministrativa, in cui si articola la vita dello Stato. Da questa definizione appaiono due aspetti della funzione del Comune. Questo infatti è una persona giuridica di diritto pubblico, che gode di una sua autonomia ed autarchia. Ciò comporta la capacità e la potestà di amministrare da sé i propri interessi e di provvedere a quelli dei suoi consociati, usando di un potere di decisione che, nell’ambito della circoscrizione comunale e limitatamente a questa, assume la medesima forza vincolante e giuridica delle norme di legge dello Stato.

Occorre sottolineare che il potere di supremazia comunale deriva dallo Stato ed è un’emanazione del potere statale. Perciò l’azione decisionale del Comune trova la sua legittimità in quanto si esercita nell’ambito delle attribuzioni e dei compiti che le leggi dello Stato gli assegnano, e si arresta entro i limiti in cui le leggi stesse lo circoscrivono.

Le decisioni e le deliberazioni degli organi comunali dunque non possono mai essere in contrasto con le leggi dello Stato, le quali debbono essere osservate e salvaguardate.

Il Comune è costituito per provvedere ai bisogni dei suoi consociati e quindi l’attività comunale esplica principalmente una funzione sociale la quale può essere obbligatoria e facoltativa. È obbligatoria quando le leggi dello Stato affidano al Comune la cura del soddisfacimento dei bisogni materiali e morali dei cittadini quali, ad esempio, l’assistenza sanitaria, la fornitura di locali e suppellettili per le scuole dell’obbligo e dell’ordine classico, ecc. È facoltativa quando il Comune, usando del suo autonomo potere, integra l’azione statale o provvede ad istituire, a migliorare servizi ed in genere affronta e risolve tutti quei problemi che via via si presentano nella vita della collettività che lo costituisce.

Comune e Cittadino. Il comune è, tra le forme di associazione politica e sociale, quella più vicina al cittadino. Vi è fra il cittadino ed il Comune una vicinanza di rapporti maggiore di quella che vi è fra il cittadino e lo Stato. Il contatto tra cittadino ed autorità comunale è più immediato, più costante, più prossimo alle esigenze, le più minute, ma anche le più continue, della vita associata. Ma non è soltanto questa vicinanza concreta e quotidiana di rapporti che si intendeva qui sottolineare, ma anche una vicinanza affettiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *