Oct
18th
left
right

Mustelidi?

Sono gli animali più noti nei cartoni animati dedicati ai bambini e non solo..

I mustelidi sono carnivori di piccola taglia caratterizzati da arti brevi, corpo allungato e sottile, coda generalmente lunga. Possono es­sere sia digitigradi che plantigradi, sono normal­mente molto sanguinari e conducono vita quasi sempre notturna.

Abbastanza diffusa in Italia è la Faina di colore bruno-grigio con una macchia biancastra a forma di V rovesciato sulla gola. Ad essa si dà spie­tata caccia perché ha l’abitudine di compiere razzie nei pollai delle fattorie, nei quali riesce a penetrare anche attraverso esigue aperture. La Martora è un animale agilissimo, in grado di muoversi con estrema abilità sia nel bosco perchè corre, striscia, salta e si arrampica facilmente e sia nell’acqua perché è una buona nuotatrice. D’indole molto sanguinaria, la martora caccia di notte e le sue prede sono costituite da altri mam­miferi, da uccelli e dalle loro uova. Raggiunge ­la lunghezza di 50 centimetri, di cui una trentina spettano alla coda. Il pelame è bruno-giallastro con una macchia gialla sulla gola.

Di dimensioni assai più piccole è la Donnola  lunga una ventina di centimetri, dal mantello bruno-rossiccio sul dorso e grigiastro sul ventre. È assai comune in Italia.

L’Ermellino è appena un poco più grande delladonnola ed è diffuso in Siberia e sulle Alpi. Questo animale, che corre con movimenti quasi serpentiformi, è straordinariamente vorace, ed è caratterizzato dal cambiamento di colore del mantello in relazione alla stagione: bruno dura-quella estiva e candido durante quella invernale è curioso il fatto che l’estremità della coda sia sempre nera. Pregiatissima la sua pelliccia.

La Puzzola ed il Furetto; di colore bruno, ema­nano un odore ripugnante. Possono essere adde­strati dall’uomo ed impiegati nella caccia al coniglio selvatico, che viene stanato e può così può es­sere colpito dal cacciatore.

Particolarmente pregiata è la pelliccia morbida e lucente di un altro mustelide, il ben notoVisone. La sua lunghezza è di 50-60 centimetri di cui una quindicina spettano alla coda. Il co­lore del mantello è molto variabile (giallastro, grigio, bruno scuro). Allevamenti di questo ani­male sono sorti particolarmente in Canada per soddisfare le grandi richieste di pellicce del mer­cato mondiale.

La Lontra presenta spiccate abitudini di vita acquatiche ed il suo aspetto e le sue caratteri­stiche ne sono la testimonianza: il corpo è slan­ciato e la coda è lunga e piatta (funge da timo­ne), il pelo è fitto ed impregnato di grasso lezampe sono robuste con le dita palmate, le narici ed i condotti uditivi sono chiudibili. Vive sem­pre in vicinanza di corsi d’acqua, può raggiun­gere la lunghezza di 80 centimetri ed il peso dì una decina di chili. È uno dei mammiferi più intelligenti. Sulla terra ferma si muove goffamente ma è una eccellente nuotatrice e tuffatrice; si nutre preva­lentemente di pesci, anche se attacca e divora uccelli, lumache e topi. La sua pelliccia, di co­lore bruno-grigio con il ventre e la gola quasi bianchi, è molto morbida e pregiata, ragione per cui la lontra è attivamente cacciata. In Italia è quasi totalmente scomparsa.

Contrariamente a quanto accade per molti altri mustelidi, il Tasso possiede pelo ispido, ha corpo tozzo e si muove piuttosto lentamente. È un plantigrado che si scava una comoda tana nel ter­reno, grazie ai suoi robusti unghioni, munen­dola di parecchie gallerie per l’accesso. Il mantello è di colore grigio con la testa bianca, recante due macchie allungate di colore nero; predilige le zone boscose di tutta l’Europa. È stato accanitamente cacciato dall’uomo malgrado i modesti danni arrecati all’agricoltura e senza tener conto invece della distruzione che esso fa di grandi quantità di insetti nocivi e di roditori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *